Professione: La figura del business intelligence specialist in azienda

Professione: La figura del business intelligence specialist in azienda

Il Business Intelligence Specialist (Business Intelligence Consultant) si inserisce nell’Area Tecnica e, nello specifico, nel Reparto Business Intelligence di aziende informatiche che si occupano dello sviluppo di software applicativi, in particolar modo software gestionali, e presso realtà specializzate in Business Intelligence. Lavora sotto le direttive e la supervisione del Responsabile Tecnico e del Project Manager.

Professione: La figura del business intelligence specialist in azienda

Il Business Intelligence Specialist analizza, disegna e implementa sistemi di business intelligence. È, quindi, la figura professionale che si occupa dello sviluppo e della gestione di sistemi di archiviazione del patrimonio dati generato dalle aziende clienti e dello sviluppo di elaborazioni, analisi o aggregazioni che ne permettono la trasformazione in informazioni, oltreché la loro conservazione, reperibilità e presentazione in una forma semplice, flessibile ed efficace, tale da costituire un supporto alle decisioni strategiche, tattiche ed operative del committente. In particolare, il Business Intelligence Specialist sceglie tra le banche dati disponibili quelle che, incrociate tra loro, possono fornire i dati di maggiore interesse per l’analisi del business del cliente, implementa, dunque, il Data Warehouse (ossia un database evoluto in grado di aggregare i dati presenti nelle diverse banche dati selezionate), normalizza, pulisce e valida i dati, quindi, sviluppa moduli per la loro analisi, principalmente attraverso analisi descrittive, e pannelli di controllo che attraverso report e grafici permettono di leggerli e interpretarli.

Il Business Intelligence Specialist lavora in stretta collaborazione con tutte le altre figure che operano nell’Area Tecnica durante tutte le fasi di sviluppo dei progetti commissionati all’azienda. Si relaziona, inoltre, con l’Area Commerciale per capire quali sono le richieste/esigenze dei clienti e, in alcuni casi, direttamente con i clienti, nella fase di realizzazione operativa dei progetti, dato che alcune attività possono essere svolte direttamente presso le loro sedi.
Questa figura è solitamente ricoperta da laureati in Informatica, in Ingegneria Informatica, in Matematica e in Statistica. Si tratta di laureati sia triennali che magistrali, in tal senso le aziende non fanno una grossa distinzione tra i due livelli di studi, tuttavia generalmente una laurea magistrale permette una maggiore crescita professionale.

Il Business Intelligence Specialist deve possedere elevate competenze nell’analisi, progettazione, sviluppo e documentazione di progetti di business intelligence su piattaforme diverse come Oracle e Microsoft. In particolare, deve possedere ottime conoscenze dei concetti e delle tecniche di Data Warehousing (Back-end) e di Business Intelligence (Front-end) deve, quindi, conoscere ad un livello approfondito uno o più strumenti di ELT (SAP Data Services, Oracle Data Integrator, SSIS, HANA Studi, PL/SQL ecc.), uno o più strumenti di Business Intelligence (SAP BusinessObject, Oracle BI, PowerBI, QlickView, QlikSense, ecc), uno o più database (SAP Hana, Oracle, Microsoft SQL Server, Sybase IQ, SAP HANA ecc.) e i relativi linguaggi di programmazione (per esempio SQL). Deve infine conoscere le principali tecniche per l’analisi di dati (a livello descrittivo) e per la loro rappresentazione grafica/visiva.

Per tale figura sono richieste competenze informatiche da programmatore, oltreché la conoscenza della lingua inglese.
Completano e caratterizzano tale figura l’attitudine ad organizzare il proprio lavoro, al lavoro di gruppo e al problem solving. Deve, chiaramente, essere una persona molto precisa, con una mentalità analitica, ma comunque flessibile mentalmente. È, inoltre, fondamentale che sia una persona propensa all’innovazione e, vista la rapidità con cui si evolve il settore, propensa all’aggiornamento e alla formazione continua. Infine, in alcuni casi, deve essere disponibile ad effettuare trasferte.

Nelle realtà più strutturate è possibile trovare la figura del Business Intelligence Specialist distinta tra junior e senior le cui differenze sono legate principalmente all’esperienza maturata nella posizione; di conseguenza, il Business Intelligence Specialist Junior si occupa dei progetti più semplici, mentre il Business Intelligence Specialist Senior si occupa dei progetti più complessi. Il profilo junior, quindi, è quello d’accesso in azienda per i neolaureati e i neodiplomati, mentre il profilo senior lo si raggiunge dopo aver maturato un’adeguata esperienza.

Un’ulteriore distinzione, usata principalmente presso le aziende informatiche specializzate in ambito Business Intelligence, è tra il Back-end Business Intelligence Specialist e il Front-end Business Intelligence Specialist; il primo specializzato nella pulizia, validazione ed integrazione dei dati e, dunque, nello sviluppo e nella gestione di Data Warehouse, il secondo nell’elaborazione, aggregazione e analisi dei dati e, dunque, nello sviluppo dei pannelli di controllo che permettono di leggerli e interpretarli (attività che spesso viene svolta presso la sede del cliente).

Pubblicato da Vito Lavecchia

Lavecchia Vito Ingegnere Informatico (Politecnico di Bari) Email: [email protected] Sito Web: www.vitolavecchia.altervista.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *