Testing software: Caratteristiche e tipologie del mobile testing

Testing software: Caratteristiche e tipologie del mobile testing

Testing di applicazioni mobile

Nel testing software, i test delle applicazioni mobili hanno una serie di sfide relative alla varietà dei dispositivi, dimensioni dello schermo e risoluzioni. Alcune delle sfide più importanti sono sicuramente le seguenti:

  • Hardware: sfide relative a produttori multipli e compatibilità delle applicazioni su tutti i dispositivi, diverse specifiche di CPU e dispositivi, diversi sensori e diverse dimensioni e risoluzioni dello schermo
  • Software: sfide relative alla compatibilità del sistema operativo e dell’interfaccia utente e alla compatibilità dei browser
  • Rete: sfide relative a più operatori di rete e tipi di rete come Wi-Fi, GSM, 2G, 3G, 4G, ecc.
    Un tester deve testare l’applicazione per garantire che l’applicazione funzioni su più dispositivi con specifiche diverse, sia compatibile con versioni precedenti del sistema operativo, tenendo sempre conto delle caratteristiche dei dispositivi, del conseguente trasferimento di dati e caricamento del server e così via. Oltre a ciò, i principali store applicativi hanno proprie linee guida di conformità che devono essere rispettate, complicando così il testing. La necessità di rilasci rapidi e di cicli di sviluppo e test più brevi complicano il problema di fornire applicazioni di qualità adeguata.

Testing software: Caratteristiche e tipologie del mobile testing

Tipologie di Mobile Testing

Nel testing mobile software esistono alcuni tipologie di testing specifiche per i dispositivi mobile a causa della natura atipica delle applicazioni, dei dispositivi e delle piattaforme mobile.

Testing per le caratteristiche dei dispositivi

Le diversità dei tipi di dispositivi e le differenze nelle loro capacità implicano che il testing debba essere condotto su un numero elevato di dispositivi. Ciò significa che per una determinata applicazione i dispositivi target devono essere testati in ordine di priorità.

Testing per la connettività

I dispositivi mobile operano normalmente in una delle tre modalità: sempre connesso, mai connesso o collegato in modo intermittente. Ciò ha un impatto sul modo con cui i dati sono sincronizzati tra Client e Server, sulle richieste di archiviazione locale dei dati e sul Store and Forward quando la connettività non è presente.

Testing di applicazioni su differenti piattaforme

Ogni sistema operativo mobile ha i suoi limiti. Anche il testare una singola applicazione su più dispositivi in esecuzione sulla stessa piattaforma è una sfida, a causa di cicli di rilascio più brevi delle piattaforme e di problemi di compatibilità. Il testing su tutte le piattaforme aumenta ulteriormente la sfida.

Tipologie comuni di testing applicate al testing mobile

Esistono molte tipologie di test per testare le applicazioni convenzionali e molte di esse sono validii anche per il testing delle applicazioni mobile. Alcune sono: Installazione, Interfaccia Utente, Funzionale, Sicurezza, Prestazioni, Stress, Usabilità, Database, Compatibilità, Carenza di Risorse, Utilizzo Memoria, Batteria, Certificazione e altri.

Vediamone alcune nel dettaglio:

  1. Testing Funzionale: testing funzionale normale, ma nel contesto di applicazione mobile.
  2. Testing Metodi di Input: testing dei dati in input utilizzando tutti i metodi di input supportati: tastiera fisica, tastiera virtuale, touch screen, sensori di movimento, voce, gesti, input filmati e sonori (se presenti), sensori luminosi, acceleratori, gravità, campi magnetici, pressioni, sensori termici e altri.
  3. Testing per UI e Linee guida: l’interfaccia utente deve essere testata nei confronti delle linee guida fornite da ogni piattaforma.
  4. Testing d’Orientamento: testing per l’orientamento per assicurare che l’applicazione UI sia correttamente mostrata.
  5. Testing Interruzioni: testing d i varie tipologie di interruzioni come chiamate vocali, SMS, notifiche d i bassa carica batteria e altre mentre l’applicazione è attiva.
  6. Testing di Rete: testing del comportamento dell’applicazione con differenti tipologie di connessione (Wi-Fi, GPRS o connettività telefonica dati ecc.) in condizioni di trasferimento dati.
  7. Testing delle Preferenze: testing dell’impatto delle preferenze sull’applicazione, se cioè l’applicazione permette le modifiche o meno alle preferenze.
  8. Testing della Batteria: testing dell’impatto della vita della batteria e del suo stato sull’applicazione

Testing sul campo

Infine, alcune applicazioni mobile richiedono il testing sul campo per garantire che esse funzionino in base ai requisiti delle reti fornite da diversi fornitori di servizi e su diversi tipi di tecnologie di comunicazione. I test sul campo richiedono un’attenta pianificazione e identificazione delle tipologie di test da eseguire. Una delle sfide dei test sul campo è la disponibilità dei vari tipi di connessioni e dei servizi da parte dei fornitori di rete, specialmente quando vengono eseguiti lo sviluppo e il testing di applicazioni remote.

Pubblicato da Vito Lavecchia

Lavecchia Vito Ingegnere Informatico (Politecnico di Bari) Email: [email protected] Sito Web: www.vitolavecchia.altervista.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *