Business analytics: Quali sono e importanza dei dati in azienda

Business analytics: Quali sono e importanza dei dati in azienda

Definizione di Business analytics

Nell’ambito di Strategia, Management e Controllo a livello aziendale, possiamo indicare la business analytics come un insieme di metodi e tecniche analitiche di studio e trattamento dei dati di cui l’azienda dispone (siano essi provenienti da fonti interne che esterne), applicate tramite appositi sistemi software, al fine di identificare tendenze e modelli che permettono un processo di decision-making più consapevole e con più bassa probabilità di errore.
In questo modo i processi decisori in azienda diventano scientifici e automatizzati, permettendo all’azienda di raggiungere gli obiettivi, sia di breve che di lungo periodo, esponendosi a più bassi livelli di rischio.

Dalla definizione appena fornita, si evincono tre fondamentali elementi di cui la BA si costituisce:

  • Un insieme di metodi e tecniche analitiche di analisi dei dati, che provengono da discipline come matematica (studio funzione, calcolo integrali, ecc.), statistica (modello di regressione lineare, modello di regressione multipla, ecc.) o econometria (metodo Monte Carlo, ecc.)
  • Un insieme di dati che provengono da fonti interne (database aziendali relativi a processi interni) e esterne (mercato, clienti, fornitori, condizioni macroeconomiche)
  • Un software che sia in grado si applicare le metodologie analitiche ai dati a disposizione (ad esempio forniti da Sap, Oracle, SaS, IBM, Microsoft).

Il risultato fornito dal software di BA è dunque l’informazione che verrà poi utilizzata dal soggetto preposto a prendere la decisione, il quale si baserà su essa per poter scegliere al meglio. Il valore dei sistemi di business analytics sta proprio in questa possibilità di ottenere conoscenza, difficilmente ottenibili con l’approccio tradizionale, la quale deve essere utilizzata per alimentare il processo decisorio, portando a migliori risultati.

Business analytics: Quali sono e importanza dei dati in azienda

L’importanza dei dati

Come può apparire ben chiaro, la materia prima che permette il funzionamento della business analytics sono i dati. Come ogni materia prima, è necessario che sia presente, per poter alimentare il processo produttivo, e che sia di qualità, per permettere che il prodotto finale (in questo caso le informazioni) siano della qualità richiesta dal consumatore (nella fattispecie sono i manager). Al fine di valutare la qualità dei dati, è necessario valutare se possiedono alcune caratteristiche peculiari come:

  • Accuratezza, che si riferisce alla vicinanza dei dati alla realtà dei fatti. Tanto più sono accurati, quanto più di più fare affidamento su essi per generare informazioni. Risulta quindi utile controllare alla fonte le modalità di acquisizione dei dati;
  • Coerenza, si riferisce al fatto che, indipendentemente dalla fonte da cui provengono, se due o più dati si riferiscono ad un medesimo fenomeno, devono corrispondere.
  • Completezza, si riferisce alla presenza del maggior numero possibile di dati rappresentativi dell’insieme considerato.
  • Accessibilità, il dato deve essere facilmente disponibile da parte di chi necessita di usarlo.
  • Tempestività (o attualità), fa riferimento al tempo che passa dal momento in cui sono raccolti i dati a quello in cui vengono utilizzati. Come ampiamente detto, il fattore tempo è determinante ed è quindi indispensabile essere efficienti ed efficaci nella generazione di informazioni qualitative.
  • Rilevanza, i dati di cui l’azienda dispone devono essere tutti e soli quelli di cui necessita, raccogliere dati che non sono utili porta solo a spreco di risorse e tempo nella fase di raccolta e di utilizzo e possono portare all’utilizzo di informazioni errate nella fase decisoria.

Nonostante l’elevata capacità di calcolo dei sistemi di business analytics e la possibilità di gestire notevoli moli di dati, la BA difficilmente riesce a tenere in considerazione degli elementi spesso determinati per il raggiungimento degli obiettivi: gli intangible assets. Alcune aziende hanno degli intangible estremamente importanti e critici che sono alla base della determinazione della buona riuscita della performance, siano essi relazioni con clienti o fornitori, capacità manageriali, know how, che avendo la caratteristica dell’immaterialità, non è semplice misurarli e, conseguentemente, generare dei dati da tenere di conto in fase di previsione. Una soluzione a questo problema potrebbe arrivare dai big data analytics.

Pubblicato da Vito Lavecchia

Lavecchia Vito Ingegnere Informatico (Politecnico di Bari) Email: [email protected] Sito Web: www.vitolavecchia.altervista.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *