Project Management: Gestione del rischio di un progetto software

Project Management: Gestione del rischio di un progetto software

Piano di rischio progetto software

La gestione del rischio (o in generale dei rischi) del progetto è un processo del Project Management che include, l’identificazione, l’analisi, la pianificazione della risposta, il monitoraggio e il controllo dei rischi di un progetto. l’obiettivo del Risk Management del progetto, consiste nell’aumento della probabilità e dell impatto degli eventi positivi e nella riduzione della “probabilità” e dell “impatto” degli eventi negativi in un progetto. possiamo definire il rischio di progetto come un evento incerto che in caso del suo avvenimento, potrà avere un impatto positivo (opportunità) o negativo (minaccia) su uno degli obiettivi del progetto (costi, tempi, la qualità). In via generale, la gestione dei rischi del progetto aiuta all’identificazione e dare la priorità ai rischi prima del loro avvenimento e prevede la modalità di affrontare i rischi del progetto. Infatti se l’analisi dei rischi viene fatto più accuratamente possibile, sarà più facile ed efficace la gestione dei rischi del progetto; invece, se viene trascurato potrà avere conseguenze pericolose per l’organizzazione, tali che, dopo aver impiegato tanto tempo e aver sostenuto elevati costi, non si riesce nemmeno a raggiungere gli obiettivi del progetto, e quindi, porta il progetto al fallimento. Perciò una gestione efficace dei rischi è molto importante per poter avere il successo nel progetto.

Generalmente la responsabilità della gestione dei rischi del progetto spetta al Project Manager, però nei progetti più complessi viene assegnato tale responsabilità ad un Risk Manager. Il ruolo del Project Manager nella gestione dei rischi include: la determinazione dei livelli accettabili del rischio del progetto durante le riunioni e le interviste con i principali Stakeholders, la preparazione e l’approvazione del piano della gestione del rischio, l’approvazione delle modalità di affrontare dei rischi prima della loro applicazione, l’allocazione delle riserve di contingenza per affrontare i rischi identificati che potranno avvenire durante il progetto, fornire i report periodici della situazione del rischio agli Stakeholders, il controllo sull’efficacia e sull’efficienza dell’approccio di Risk Management e registro degli apprendimenti.

Project Management: Gestione del rischio di un progetto software

Tecniche per la gestione del rischio

Il primo passo nella gestione dei rischi è l’identificazione dei rischi del progetto attraverso diverse tecniche quali: le riunioni, il Brainstorming, le interviste ecc. per facilitare il lavoro dell’identificazione si può utilizzare degli elenchi Standard dei rischi che contengono una serie delle classificazioni dei rischi; per esempio The PESTLE Prompt List (Political, Economics, Social, Technological, Legal and Enviromental) che include una serie dei rischi politici, economici, sociali, tecnologici, legali ed ambientali. Una volta identificati i rischi si passa alla loro classificazione e dare la priorità ai rischi che dovranno essere affrontati con la maggior urgenza rispetto a quelli che potranno essere affrontati anche successivamente. Esistono le varie tecniche qualitative e quantitative per l’analisi dei rischi del progetto; una delle tecniche maggiormente utilizzata è la matrice della probabilità e l’impatto: normalmente le organizzazioni analizzano la priorità di un rischio rispetto ad un obiettivo del progetto, combinando la probabilità del suo avvenimento e il suo impatto su quell’obiettivo.

I rischi vengono inseriti in una matrice della probabilità/impatto e tale matrice si utilizza sia per le minacce che per le opportunità e dà la possibilità ad una visione globale dei rischi del progetto; inoltre il team del progetto considerando il numero dei rischi inseriti in ogni casella della matrice potrà avere una comprensione del rischio complessivo del progetto.

Dopo la classificazione dei rischi in base alla priorità l’organizzazione dovrà decidere quali strategie utilizzare per affrontare i rischi del progetto qualora avvenissero. per quanto riguarda le minacce si potrà decidere, se:

  • evitare il rischio: modificando il piano del Project Management, decidendo di non intraprendere le nuove iniziative o attività che potrebbero dare luogo a rischio, ecc.
  • trasferire il rischio: sottoscrivendo una polizza assicurativa, esternalizzando i processi produttivi, condividendo il rischio tramite accordi contrattuali con clienti, fornitori e altri partner e cosi via.
  • ridurre la probabilità e l’impatto del rischio fino a raggiungere una soglia accettabile del rischio. Un esempio di ridurre il rischio può essere la scelta di un fornitore più affidabile.
  • accettare il rischio se rientra in linea con la tolleranza al rischio.

Infine, bisogna dire che il processo della gestione del rischio richiede un monitoraggio e controllo efficace durante la fase di esecuzione e aggiornamento continuo dei dati relativi ai rischi del progetto che si sta pianificando.

Pubblicato da Vito Lavecchia

Lavecchia Vito Ingegnere Informatico (Politecnico di Bari) Email: [email protected] Sito Web: www.vitolavecchia.altervista.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *